• In campeggio con i bambini

Può sembrare complicato, ma andare in campeggio con i tuoi figli non lo è poi così tanto. Certo, è necessaria una buona pianificazione per prevenire o evitare eventuali problemi e saper reagire in caso succeda qualcosa. Un consiglio: segui le raccomandazioni di base di Arnidol®, perché andare in campeggio con i bambini non è qualcosa che si possa improvvisare:

 

 

  1. Scegli un camping che si adatti alle esigenze della famiglia. Ce ne sono di diverse categorie e prezzi, ma alcuni hanno anche la zona giochi, l’animazione per bambini, l’accesso alla spiaggia, a un fiume o anche la possibilità di affittare bungalow se la tenda non fa per voi. Con un bambino piccolo, è meglio cercare di semplificare la logistica e i campeggi, quanto meno, ti garantiscono installazioni e servizi essenziali (docce, WC) che invece altre opzioni – come il campeggio libero nella poche zone rimaste in Spagna dov’è ancora permesso – non offrono.
  2. In un camping potete dormire in camper o in tenda. In questo ultimo caso, scegline una di buona qualità e grande, in modo che ci stiano bene anche il bambino e alcuni dei suoi giocattoli. Pensa che, se è molto piccolo, la cosa migliore è che dorma con voi. Importante: se opti per il materasso gonfiabile per dormire, controlla che sia comodo e che sostenga in modo equilibrato il peso ti tutti quelli che vi dormono sopra.

    a. Cosa posso fare se mio figlio ha paura del buio? Fai una prova prima di andare in campeggio e organizza una notte nel giardino di casa tua o di qualche famigliare o amico, per esempio. Così scoprirai se tuo figlio è pronto per dormire all’aperto, che reazione ti puoi aspettare in caso non lo sia, e avrai eventualmente tempo per pensare a come superare il problema.

  3. Non portare troppi bagagli; sarete più comodi in auto ed eviterete di smarrire inutilmente oggetti. La cucina a gas da campeggio e il frigo portatile sono imprescindibili, in caso il camping non abbia installazioni di questo tipo. Ricordati anche le sedie pieghevoli, un tavolo, le torce e i materassi gonfiabili.
  4. E se mio figlio vuole portarsi dietro tutti i suoi giocattoli? Prova a spiegargli che avrete poco spazio, e che è anche sua responsabilità scegliere bene cosa portarsi via perché tutta la famiglia viaggi più comoda. Ma non dimenticarti l’essenziale: i giochi da fare all’aperto! Con un pallone da calcio e qualche paletta potrà divertirsi a lungo. In ogni caso, la natura risveglierà sicuramente la sua creatività, e finirà per divertirsi da solo!
  5. Se possibile, si raccomanda di visitare la zona del campeggio prima di andarci con i bambini, per verificare che si tratti di una zona sicura, autorizzata e che ci sia copertura per la rete mobile.
  6. Le condizioni meteorologiche avverse sono il nemico principale del campeggio. Verifica che nei giorni precedenti la partenza non abbia piovuto, altrimenti il terreno sarà pieno di acqua o fango.
  7. Porta i vestiti e l’attrezzatura giusti per la zona e l’epoca dell’anno. Il giaccone, se andate in montagna, dev’essere impermeabile e resistente al freddo. Quanto alle scarpe, la cosa migliore è che siano effettivamente da montagna, oppure da spiaggia se optate per un soggiorno a livello del mare. I bambini sono congelati? Per fortuna hai portato vari strati di vestiti da mettergli o togliergli in funzione della temperatura. Ma qualunque sia la destinazione, non dimenticare cappelli o berretti per proteggerli dal freddo o dal sole, occhiali da sole e protettore solare.
  8. Non dimenticarti di portare un insetticida biodegradabile per evitare che tuo figlio si faccia divorare dagli insetti. Ma la prevenzione comincia con i vestiti: vestilo con le maniche lunghe, soprattutto all’alba e al tramonto. Se i tuoi figli sono propensi a farsi pungere o sono allergici, porta anche una zanzariera per coprirli quando dormono. Obbligatorio comprare anche una pomata o una crema lenitiva, in caso nonostante tutto vengano punti.
  9. Una volta al camping, da’ ai bambini indicazioni sul luogo in cui si trovano e insegnagli a orientarsi utilizzando punti di riferimento come alberi molto alti o rocce. Così, se si perdono, individueranno la zona del campeggio senza difficoltà.
  10. Insegna ai tuoi figli a proteggere l’ambiente, ma anche a rispettarlo. Non devono frugare nei buchi, perché potrebbero nascondervisi ragni o serpenti, ma mostragli le piante e le specie animali della zona, sia quelle che si possono toccare e mangiare che quelle da evitare. Vedrai come si divertono a raccogliere more! Assicurati però di conoscere bene l’ambiente circostante e, se mangiate qualcosa, lavalo bene.
  11. Mostragli quali sono i limiti della zona di campeggio e i pericoli cui può andare incontro oltrepassandoli, e forniscigli una torcia con sufficiente batteria.
  12. Fagli capire che non farete falò ne barbecue al di fuori delle zone abilitate allo scopo. Mostragli i pericoli del fuoco nella natura e i danni che si possono causare per negligenza.
  13. Se viaggi con un bambino molto piccolo o un neonato, porta un interfono. Ti permetterà di continuare la giornata fuori dalla tenda in tutta tranquillità, mentre tuo figlio dorme all’interno.
  14. E adesso…divertitevi. Prova a fare gite, a dormire sotto le stelle, a giocare all’aria aperta con i tuoi figli. Accumula esperienze. Crescono molto velocemente.
Imagen

153499388.jpg

Imagen destacada

153499388.jpg

Imagen promocionado

prom-acampada-1.jpg

POST RELACIONADOS

  • marzo 12th, 2018 |
  • trucos para organizarse mejor por la mañana
  • Truques para organizar-se melhor pela manhã

  • Já sabemos: as manhãs com os pequenos podem tornar-se um caos. Não querem levantar-se, não querem vestir-se, dificultam o pequeno-almoço. A irritação e a pressa podem apoderar-se de nós. Compilámos alguns truques para organizar-se, de modo a que o sair de casa pela manhã com os seus filhos não seja sinónimo de stress!

  • LEER MÁS >
  • febrero 19th, 2014 |
  • Bebés descalzos, ¿bebés felices?

  • Facebook0Tweet0 ¿Por qué es bueno que los bebés vayan sin zapatos? ¡Te lo contamos! Las tiendas de puericultura están llenas de zapatitos para recién nacidos: deportivos, con brillantes, botines, pero realmente ¿son necesarios? Hay estudios […]

  • LEER MÁS >
  • julio 20th, 2013 |
  • Aviso legal

  • Facebook0Tweet0 Em virtude da Lei 15/1999, de 13 de dezembro, sobre a Proteção de Dados de caráter pessoal, informamo-lo de que os seus dados pessoais que possam figurar nesta comunicação, estão incorporados num ficheiro responsabilidade […]

  • LEER MÁS >
  • julio 20th, 2013 |
  • Impressum

  • Facebook0Tweet0 Gemäß dem spanischen Gesetz 15/1999 vom 13. Dezember 1999 über den Schutz personenbezogener Daten teilen wir Ihnen mit, dass ihre persönlichen Daten, die in dieser Mitteilung enthalten sein können, in eine Datenbank aufgenommen werden, […]

  • LEER MÁS >
Más artículos
Cuentos para jugar